CASO STUDIO

NUVITA – MYMIA BAG

Come lanciare un nuovo prodotto in un mercato iper competitivo ed esigente grazie all’influencer marketing

IL BRAND

Nuvita è uno dei marchi più apprezzati a livello internazionale nel settore dei prodotti per la prima infanzia (prodotti per bambini fino a 3 anni).

Oltre al brand Nuvita, l’azienda possiede anche il marchio MyMia, una linea di accessori dedicata alle neo mamme.

PERCHÉ UNA CAMPAGNA DI INFLUENCER MARKETING

Sono 2 le ragioni che hanno spinto Nuvita a scegliere di investire in una campagna di influencer marketing per il lancio di MyMia Bag.

  1. Tipologia di prodotto definitia “Instagrammabile” ovvero un prodotto che si presta facilmente ad essere comunicato tramite foto e video.
  2. Il target di clienti di MyMia Bag: le neo mamme. Questa tipologia di target infatti è molto attivo online in quanto sono alla continua ricerca di stimoli e informazioni su come crescere al meglio il proprio bambino (specialmente se è il primo!).

OBIETTIVO DELLA CAMPAGNA

La categoria merceologica “borsa mamma” non è una novità di mercato, quindi, non dovendo spiegare alle potenziali clienti “a cosa serva” MyMia Bag, l’obiettivo del cliente è stato la vendita diretta delle borse

Il motivo per cui l’azienda ha scelto la strada dell’influencer marketing è dovuto ad un fattore preciso: l’autorità delle influencer.

Essendo un brand sconosciuto sul mercato, MyMia non godeva di alcun prestigio o autorevolezza, ecco perché ha avuto bisogno di “prendere in prestito la fiducia che le potenziali clienti hanno nelle influencer selezionate per la campagna.

TIMING DELLA CAMPAGNA

  • Durata della campagna: circa 30 giorni – circa 1 post pubblicato al giorno
  • Programmazione strategica della campagna nel periodo tra la primavera e l’estate. In questo periodo infatti le passeggiate all’aperto sono molto più frequenti e quindi la borsa mamma risulta più utile e desiderata.

LA SELEZIONE DELLE INFLUENCER

(E alcune insidie)

Quello delle mamme-social italiane è un mondo particolare, “abitato” da molti personaggi diversi.

Ci sono alcune personalità di spicco, veramente capaci di creare ottimi contenuti e in grado comunicare in modo adeguato nei social. 

Il lato oscuro di questo mondo sono però i profili Instagram gonfiati artificiosamente da mamme desiderose di ricevere prodotti gratuiti da aziende ignare di come si faccia influencer marketing. La probabilità di investire budget su una mamma influencer fake è quindi molto alta.

L’utilizzo di software specifici per l’influencer marketing è stato quindi indispensabile per analizzare scrupolosamente le community delle varie influencer e per controllare la loro operatività su Instagram.

LA STRATEGIA

Ad inizio campagna, ciascuna delle 30 influencer selezionate ha ricevuto un brief operativo con le istruzioni che regolavano la nostra collaborazione. 

Questo è servito per:

  • evitare qualsiasi possibile fraintendimento
  • evitare problemi post-campagna
  • educare adeguatamente le influencer in modo da poter comunicare al meglio la USP del prodotto

Il piano ha previsto che:

  • Ogni influencer avrebbe pubblicato 2 post su Instragram e 3 Instagram Stories dedicate esclusivamente a MyMia Bag. 
  • In ogni contenuto doveva essere presente un invito all’azione precisoacquistare la borsa nell’eCommerce di MyMia, approfittando di un’offerta creata ad hoc per l’influencer.

La decisione di fornire un omaggio, al posto del solito sconto monetario, ha avuto una valenza strategica: non volevamo abbassare il valore percepito del prodotto.

Contemporaneamente alla pubblicazione dei contenuti da parte delle influencer, la campagna è stata sostenuta da campagne di remarketing su Facebook e Instagram Ads. L’obiettivo era massimizzare il valore delle potenziali clienti che visitavano l’eCommerce di MyMia dopo aver visto un contenuto dell’ influencer.

ESEMPIO DI CREATIVITÁ

I RISULTATI DELLA CAMPAGNA

Follower Account

Commenti

Like

%

Traffico al sito

Vendite eCommerce

%

ROI DELLA CAMPAGNA

L’ANALISI FINALE

La campagna di influencer marketing di MyMia Bag è stata un successo sotto molteplici punti di vista.

  • Il fatturato generato dalla vendita diretta delle borse ha ampiamente superato il budget investito per le influencer.
  • La campagna ha avuto un impatto positivo sulle vendite anche al termine della pubblicazione dei contenuti da parte delle influencer.
  • MyMia ha a disposizione nuovi contenuti di qualità utilizzabili nel tempo per sviluppare altri materiali di marketing.

Gli acquisti effettuati nei negozi fisici, incentivati dalla campagna, sono stati numericamente inferiori rispetto all’online, ma hanno dato la possibilità all’azienda di rinforzare la collaborazione con i propri rivenditori.